Consiglio scientifico

Il consiglio scientifico comprende diciotto membri. Per gli anni 2020/2021, 2021/2022 e 2022/2023, è presieduto da Dario Mantovani e composto come segue:

 

Sette membri di diritto:

  • la direttrice dell’École française de Rome, Brigitte Marin;
  • due rappresentanti dello Stato:
    • un rappresentante della ministra dell’Insegnamento superiore, della ricerca e dell’innovazione, la direttrice generale della ricerca e dell’innovazione Claire Giry (o il suo rappresentante);
    • un rappresentante del ministro dell’Europa e degli affari esteri (Direzione della globalizzazione, della cultura, dell’insegnamento e dello sviluppo internazionale), il vice direttore dell’Insegnamento superiore e della ricerca: Laurent Toulouse (o il suo rappresentante);
  • quattro membri dell’Institut de France nominati dal suo Cancelliere:
    • Académie des Inscriptions et Belles-Lettres:
      - il segretario perpetuo Nicolas Grimal, o il suo rappresentante Jean-Yves Tilliette;
      - due membri dell’Académie: Nicole Bériou e Agnès Rouveret;
  • Académie des Sciences morales et politiques:
    - il segretario perpetuo Jean-Robert Pitte, o il suo rappresentante Georges-Henri Soutou

 

Otto membri costituenti il collegio delle personalità eleggibili a presidente del consiglio scientifico:

  • quattro personalità scientifiche, francesi o straniere, scelte per le loro competenze nelle discipline corrispondenti agli ambiti dell’École, nominate dal direttore:
    • Catherine Brice (Université Paris-Est Créteil);
    • Dominique Valérian (Université Panthéon-Sorbonne);
    • Pascale Froment (Université de Paris 8 Vincennes-Saint-Denis);
    • Jean-Christophe Sourisseau (Université Aix-Marseille);
  • quattro rappresentanti di enti partner scelti dal direttore, di cui almeno uno che svolga principalmente la propria attività nel paese in cui ha sede l’École (il direttore sceglie gli enti e raccoglie i pareri del consiglio scientifico, dopodiché gli enti nominano il proprio rappresentante):
    • Dario Mantovani (Collège de France);
    • Stéphane Verger (École Pratiques des hautes Études);
    • Filippo Ronconi (École des hautes études en sciences sociales);
    • Daniela Luigia Caglioti (Scuola Superiore Meridionale - Università degli Studi Federico II di Napoli);

Tre membri eletti:

  • un direttore degli studi eletto dai suoi pari: Nicolas Laubry;
  • un rappresentante eletto dai docenti ricercatori e assimilati: Cécile Martini;
  • un rappresentante eletto dei membri scientifici non docenti ricercatori: Clément Bady;

Figure con funzione consultiva:

  • il presidente del consiglio di amministrazione: Fabienne Blaise;
  • la responsabile amministrativa: Pascale Garcia;
  • il o i vice direttori degli studi diversi dal loro rappresentante (in base ai temi affrontati): Laura Pettinaroli e Viven Prigent;
  • il ragioniere generale: Monique Zimmermann;
  • il responsabile del servizio pubblicazioni: Anne-Sophie Bourg;
  • la direttrice del Centre Jean Bérard di Napoli (in base ai temi affrontati): Valérie Huet.

Il presidente può invitare degli esperti su proposta del direttore in base ai punti all’ordine del giorno.

 

p
a
r
t
a
g
e
r