Un Sahara in crisi? Ambiente, risorse, migrazioni, guerre

Categoria : Presse
Tavora rotonda

Giovedì 22 marzo 2018 alle ore 17.30

École française de Rome - sala conferenze - piazza Navona, 62

 

Un Sahara in crisi? Ambiente, risorse, migrazioni, guerre

 

Una tavola rotonda a Roma sul posto del Sahara nella storia dell'Africa e del Mediterraneo sul lungo periodo fino ad oggi

L'École française de Rome e l'Institut français Italia organizzano una tavola rotonda aperta al pubblico giovedì 22 marzo alle ore 17.30 nella sala conferenze dell'École française de Rome (piazza Navona, 62) sul tema: Un Sahara in crisi? Ambiente, risorse, migrazioni, guerre, al fine d'interrogare e di decostruire l'evoluzione delle analisi rivolte, in Europa, al Sahara contemporaneo.
Questa serata dibattito accompagna un seminario dottorale organizzato dal 19 al 23 marzo 2018 e che riunisce a Roma studenti e specialisti riconosciuti sul tema "Ripensare il Sahara: da zona di frontiera a snodo dell'Africa mediterranea (antichità - presente)".

Fino all'inizio degli anni 2000, il deserto del Sahara appariva ancora, sulla maggior parte dei media, come uno spazio mitizzato, associato alla purezza, al raccoglimento, alla spiritualità o ancora ai sogni di avventura… con, di tanto in tanto, qualche crepa come le siccità o i colpi di stato. Agli occhi degli stessi media, appare ora sotto aspetti ben più cupi ed inquietanti: crisi climatica endemica, proliferazione di gruppi armati mossi da rivendicazioni autonomiste, islamiste e spesso da interessi mafiosi, armate nazionali obsolete, interventi militari esterni che fanno aumentare ancora il grado di violenza, traffico di persone con cattura di ostaggi, racket e talvolta abbandono dei viaggiatori/migranti in pieno deserto, ricondotti alle frontiere, traffico d'armi o di merce illegale…

Ricercatori e universitari di diversi paesi e di diverse discipline afferenti alle scienze sociali, tenteranno di chiarire alcuni aspetti di queste dinamiche contemporanee e di collocarle all'interno di una storia sahariana lunga che ha visto più volte le situazioni e le percezioni ricomporsi, con degli effetti talvolta di sfalsamento e di recupero tra le une e le altre.

 

Moderatore:
Charles Grémont, Institut de recherche pour le développement - Laboratoire Population Environnement Développement (IRD - LPED)

Interventi:
Alessandra Giuffrida, Institut de Recherches et d'Études sur les Mondes Arabes et Musulmans (IREMAM)
Abdel Wedoud Ould Cheikh (Université de Lorraine)
Olivier Pliez, Centre national de la recherche scientifique - Laboratoire Interdisciplinaire Solidarités, Sociétés, Territoires (CNRS - LISST)
Desirée A. L. Quagliarotti, consiglio Nazionale delle Ricerche - Istituto di studi sulle società del Mediterraneo (CNR - Issm)

In collaborazione con l'Institut français Italia e con il sostegno d'Aix-Marseille Université (A*Midex, LabExMed, MMSH), del CNRS, del Centre Jacques Berque (Rabat), della Casa de Velázquez (Madrid), dell'Institut de Recherche sur le Maghreb Contemporain (Tunis), della rete Ramses e del laboratorio Movida.

Informazioni pratiche

École française de Rome - piazza Navona, 62 - Sala conferenze
giovedì 22 marzo - ore 17.30

I dibattiti saranno in francese ed in italiano, con dispositivi di traduzione simultanea.

Ingresso libero nei limiti di posti disponibili.

Scarica l'annuncio stampa →

Scarica l'invito →

 

p
a
r
t
a
g
e
r